Bonus Mobili: prorogato anche per il 2019

Il Bonus Mobili, o Bonus Arredamenti, è una agevolazione economica che prevede la detrazione del 50%, in 10 anni, delle spese relative all’acquisto di mobili, elettrodomestici a risparmi energetico ed arredamenti.

Tale agevolazione è stata prorogata anche per il 2019.

Per approfondire l’argomento, leggi questo articolo: Che cos’è il Bonus Mobili?

Quali detrazioni prevede

Il Bonus Mobili è collegato al Bonus Ristrutturazione: chi realizza, quindi, un intervento di ristrutturazione edilizia, potrà agganciare al Bonus Ristrutturazione anche la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici in classe non inferiore alla A+. Tali acquisti dovranno essere sostenuti nel 2019, per un tetto massimo di 10.000 euro.

Bonus Verde

Conferma anche per l’Ecobonus, ma la detrazione, per il prossimo anno, sarà del 50% invece che del 65%: infissi, schermature solari, caldaie a condensazione e a biomasse saranno comunque detraibili in 10 anni.

Confermato, dopo l’ottimo esordio, anche il Bonus Verde, per la sistemazione di giardini, terrazzi, coperture. Lo sconto, in questo caso, sarà del 36% con un tetto di spesa di 5mila euro per ogni abitazione.

Ti ricordiamo, inoltre, che anche acquistando una nuova caldaia a risparmio energetico si potrà collegare, a questo intervento, anche il Bonus Arredamenti, con indubbi vantaggi per l’ammodernamento del tuo immobile (leggi qui l’articolo).

Un’ottima notizia, pensata sia per risparmiare sulle spese di bolletta e sul nostro impatto ambientale, sia per ammodernare e rendere più gradevoli le nostre abitazioni.

Materassi? Certo

Anche l’acquisto di un materasso rientra nel Bonus Mobili: potrai così sbarazzarti del vecchio materasso a molle e passare ad un modello più evoluto, come i moderni materassi in Memory Foam o Molle Insacchettate.