Bonus Mobili: prorogato per il 2018

Il Bonus Mobili, la misura che prevede la detrazione del 50% (in 10 anni) delle spese di acquisto di mobili o arredamento, è stata prorogata per tutto il 2018.

Per approfondire l’argomento e sapere come avere diritto al Bonus Mobili, ti consigliamo di leggere questo articolo: Che cos’è il Bonus Mobili?

Quali detrazioni prevede

Chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia, a partire dal primo gennaio del 2017, potrà agganciare al Bonus Ristrutturazione anche la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici in classe non inferiore alla A+.

Le spese per l’arredo dovranno essere sostenute nel 2018 e avranno un tetto massimo di 10 mila euro, confermando l’assetto del Bonus Mobili del 2017.

Anche i materassi

Fra i beni detraibili nel Bonus Mobili 2018, ci sono anche i materassi: un indubbio vantaggio se possiedi un materasso vecchio, sul quale dormi da almeno 10 anni, e vuoi passare ad un modello nuovo e più performante. Scopri qui tutti i materassi Chiardiluna

L’Ecobonus scende al 50%

Conferma anche per l’Ecobonus; ma la detrazione, per il prossimo anno, sarà del 50% invece che del 65% previsto nel 2017: infissi, schermature solari, caldaie a condensazione e a biomasse saranno comunque detraibili in 10 anni.

Ci sarà l’esordio del Bonus Verde, pensato per la sistemazione di giardini, terrazzi, coperture sia nei condomini che nelle ville. Lo sconto sarà del 36% con un tetto di spesa di 5mila euro per ogni unità immobiliare.

Per avere maggiori informazioni sul Bonus Mobili 2018 ti consigliamo di leggere questo completo articolo del quotidiano Il Sole 24 ore: Bonus Mobili: proroga secca al 2018

Nel caso tu stia procedendo alla ristrutturazione del tuo immobile, ti consigliamo di rivolgerti al responsabile dei lavori o al tuo commercialista, i quali ti sapranno le migliori informazioni possibili per godere delle detrazioni.


 

Lascia un commento