Consigli per dormire bene nelle calde nottate estive 2

Ecco altri 8 consigli, per battere il caldo durante le notti estive (leggi qui l’articolo precedente):

1. Usate il condizionatore razionalmente: meglio utilizzarlo poco prima di andare a letto, per creare un ambiente fresco, per spegnerlo prima di dormire. Il consiglio è di impostare il condizionatore in modo che lo scarto tra la temperatura esterna e quella interna non superi mai i 4/5°C.

2. Munitevi di un buon ventilatore: l’ideale è posizionarlo in un angolo e orientarlo verso l’alto, così che l’aria non arrivi direttamente sul corpo. Dopo alcuni tentativi si creerà un piacevole movimento d’aria che rinfrescherà sufficientemente la stanza.

3. Usate materassi con una buona rigidità, in modo da non subire l’effetto avvolgente costruiti con tessuti, imbottiti, strutture e schiume, in grado di sostenere e di assorbire umidità e rilasciarla all’ambiente.

4. Mangiate cibi leggeri, per non fare aumentare la temperatura corporea. Evitate quindi cibi fritti, molto calorici o molto piccanti. Questi, oltretutto, alzano, nel cucinarli, la temperatura in cucina ed in casa.

5. Evitate di fumare, di bere caffè, il o bevande che contengono caffeina, e alcolici. Vanno evitate anche le bevande rinfrescanti artificiali, come i succhi di frutta, perché contengono troppi zuccheri, che di certo non aiutano a prendere sonno. (scopri qui perché a qualcuno il caffè dà sonnolenza)

6. Mangiate cibi ricchi di acqua, come la frutta fresca in generale: i suoi zuccheri semplici che fanno produrre al corpo la serotonina, che aiuterà a rilassarvi già dalla fine della cena.

7. Bevete acqua fresca durante tutta la serata e tieni sempre un bicchiere sul comodino di fianco al letto. Ricorda che l’idratazione in estate è fondamentale

8. Se tardate a prendere sonno, non fatevi prendere dall’ansia. L’ansia genera ancora più calore e stress (leggi qui cosa causa l’insonnia). Anche quando non riuscite a dormire, a causa delle temperature elevate, cercate di mantenere la calma, chiudere gli occhi e pensare a situazioni rilassanti …aspettando che il sonno arrivi.